«Ma è davvero necessario partire di notte?» Ogni anno qualcuno ce lo chiede, ogni anno rispondiamo di provarci, a pedalare al buio. E capire come l’orario, la distanza, la bici, la folla alla partenza, i pacchi iscrizione, il «come-mi-vesto», l’arrivare, tutto venga schiacciato sullo sfondo: oggi c’è la Bike Night Ferrara – Mare 2017 e ci viene in mente solo il friccicore negli occhi di chi deve partire, i messaggi di chi vorrebbe esserci ma non potrà partire, le persone di città diverse che proprio a Ferrara si incontrano per la prima volta, l’aiuto che ci daremo per superare un’altra notte insieme. Tutto quello che c’è dentro e fuori una Bike Night non lo si può attaccare con un numero sopra al telaio della bici: è una notte di 100km e pensieri, rimorsi, esaltazione, gioia. È tutto quello che ci starà, sulla Destra Po, dal Parco Massari al mare. Ci vediamo lì.

Ferrara, Parco Massari, estate. Il villaggio partenza della Bike Night Ferrara-Mare è aperto: c’è sole, ci sono ancora un centinaio di posti, ci sono gli stand e soprattutto voi. Voi che annusate il prato, che vi riposate sugli sdrai, voi che a mezzanotte farete quella cosa là. Dai.

Mancano 3 ore alla partenza della Bike Night Ferrara-Mare, e state arrivando dalla Francia, Genova, Firenze, Modena, Milano, Pesaro, Pordenone, Udine. E poi tanta Ferrara. Tutti diversi, tutti innamorati della bici. Dai.
#bikenight

Cose cui non ci abituiamo mai: 1500 persone che non vanno a dormire ma decidono liberamente di farsi 100 km in bici. Fino al mare è tutto un sogno ad occhi aperti: la Bike Night è partita.

Cose cui non ci abituiamo mai: 1500 persone che non vanno a dormire ma decidono liberamente di farsi 100 km in bici. Fino al mare è tutto un sogno ad occhi aperti: la Bike Night è partita.

Pubblicato da Witoor su Sabato 17 giugno 2017

Un unico filo luminoso da Ferrara a Ro: per una notte a fianco del Po c’è un fiume di bici. C’è chi fa partire l’inno di Mameli al primo ristoro, altri si guardano attorno un po’ straniti: «lo stiamo facendo davvero?». Beh, diavolo, sì.
#bikenight

«Ma dov’è mio marito?»: metà percorso e fioccano le domande. Ci si perde, ci si trova, inizia la stanchezza, a Serravalle fame ma anche voglia di proseguire. Ritrovarsi. Km 48, la strada per il mare è ancora lunga.

Terzo ristoro della Bike Night Ferrara-Mare, Santa Giustina. C’è il sole, finalmente.

«Vuoi fermarti a fare una foto? Sì». Risposte secche, facce scavate, tutti a dormire in riva al mar… lago di Spiaggia Romea. È stata una Bike Night Ferrara – Mare 2017 complicata, lunga, imprevedibile, unica. Dentro i 100km ci avete tutti messo un cuore che riempie una notte intera, per superare i misteri umani appuntiti, le distanze, la fatica, quello che serve per vivere una notte piena di entusiasmo. Vuoi fermarti? Solo ora all’alba, sì. Grazie, intanto, per esserci stati.